Il progetto Affresco si avvale, per la creazione dell’immagine coordinata e della campagna di comunicazione, della creatività e dell’art direction di Marco Morosini (Studio Marco Morosini), in collaborazione con la ‘Bottega di copywriting’ di Marco Livi. Professionisti che hanno lavorato in team con Beppe Riboli per dare coerenza di brand al “racconto” e all’esperienza di Affresco.

Beppe Riboli, il grande sovversivo del design italiano.

Beppe Riboli, qui nella veste di Pinocchio appositamente per Affresco, è un grande sovversivo del design, con progetti sempre in grado di provocare l’occhio e la sensibilità del pubblico.
È infatti uno dei più rappresentativi progettisti italiani di locali pubblici e spazi per il divertimento della scena contemporanea. Vincitore negli ultimi cinque anni di altrettante edizioni del Trend Awards, e pluripremiato per i suoi progetti, Riboli mostra con il suo lavoro un modo inedito di fare architettura e design innovativo attraverso lo spazio effimero e la scenografia. Dal 1999 al 2001 è stato capo dipartimento design a Fabrica di Luciano Benetton, direttore Oliviero Toscani. Oggi insegna alla  Naba di Milano, con tema “i bar del futuro”. Si definisce un visionario, e vive un po’ sugli aerei, in auto, tra Mosca, New York, Baku, Sharm, St. Moritz, Roma, Napoli, Messina, Milano. Quando non viaggia lo puoi trovare nella sua casa bottega del ‘600, avvolto dall’arte, affreschi antichi, schizzi e plastici dei progetti su tavoli e pareti. Con lui lavorano architetti e artisti, nella logica del bello ed emozionante, alla ricerca continua del Concept.

È qui che è nato Affresco, l’innovativo concept di gelateria pensata come una galleria d’arte. E non è una bugia.
Marco Morosini
Marco Morosini

Marco Morosini, artigiano pensatore.

Nasce a Pesaro nel 1972, studia presso l'Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Urbino e alla Fachhochschule di Augsburg in Germania, dal 1997 in poi si trova prima a Vienna, a No Frontiere design, poi a Fabrica, centro di ricerca sulla comunicazione promosso da Benetton e diretto da Oliviero Toscani. Qui pubblica con Leonardo Arte Mondadori il libro fotografico “KOSOVARS Camp Hope” sui rifugiati di guerra in Macedonia e Albania. Cura poi a New York la nuova grafica di Talk Magazine, rivista edita da Miramax. Tornato oltre oceano, lavora come direttore artistico presso l'Oliviero Toscani studio.
Collabora con Alberta Ferretti, Pollini, Authier, Iceberg, Imatra, Liv'it, Pitti Immagine - Firenze, città di Rimini, Technogym, Ferrari e Maserati.
Dal 2001 al 2007 insegna “Teoria e Tecniche di Elaborazione dell'Immagine” presso l'Università di Urbino - "Carlo Bo" .
Vicenza, San Francisco e Los Angeles ospitano le sue prime mostre personali della serie "uominiuomini". A Parigi è direttore artistico al quotidiano Liberation, per la realizzazione del libro “30 Ans de Liberation”.
Nel 2004 Electa Mondadori pubblica i suoi due nuovi libri fotografici, Dividirimini, galleria di ritratti che racconta i bagnini attraverso i loro volti, e No Copyright, 252 royalty free pictures, foto d'autore a disposizione di chiunque le voglia utilizzare.
Cura per la Ferrari le pubblicazioni delle nuove vetture 612 Scaglietti, F430, F430 spider, F599 GTB Fiorano, F430 Scuderia. Dal 2005 è il progettista architettonico dei saloni internazionali dell'auto Ferrari e Maserati e numerosi altri progetti.
Per l'estate, Marco Morosini crea il marchio Brandina, una linea gioiosa e colorata di borse, calzature e occhiali ispirati ai lettini da mare della riviera Italiana, oggi uno tra i più interessanti brand legati alla stagione estiva. Dopo numerosi artisti di fama, è Marco Morosini a firmare il nuovo manifesto balneare 2008 della città di Rimini, progettandone anche il nuovo marchio turistico.
Con DOG IS A GOD, realizza il sogno di ogni cane, sei cucce di design esclusivo per padroni altrettanto esclusivi.
Nel marzo 2009 apre a Cattolica in Italia, il primo negozio monomarca BB – Bottega Brandina.
L’imponente opera “uominiuomini” di 700 m2 riveste oggi le facciate dell’Aeroporto Internazionale Federico Fellini di Rimini.
Marco vive a San Giovanni in Marignano con Barbara e la figlia Margherita.

 

Marco Livi
Copywriter, titolare della “Bottega di Copywriting” marcolivicopy&co., lavora al servizio di clienti e agenzie.
Tra gli altri clienti per cui lavora o ha lavorato, Convention Bureau della Riviera di Rimini, INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Iceberg, Provincia di Rimini - Ass. Turismo, Elica, Campionati Mondiali Sci Alpino Bormio 2005, Baobab - Ospedale San Raffaele Milano. Laureatosi a Bologna in Lingue e Letterature Straniere Moderne con una tesi sulla lingua della pubblicità, dal 1996 al 2000 ha lavorato come copywriter prima in wlf, poi in BGS D’Arcy (oggi gruppo Publicis) a Milano, con Pasquale Barbella e Gavino Sanna per clienti italiani e internazionali come Swatch, Ikea, Olivetti, Leerdammer. Dal 2001 è docente a contratto di tecnica pubblicitaria al corso di laurea in Comunicazione Pubblicitaria (che confluirà in Scienze della Comunicazione) dell’università di Urbino “Carlo Bo”. Qui ha curato e tuttora cura la direzione creativa di numerosi progetti presso l’agenzia-laboratorio la Colonia della Comunicazione.

Amante della creatività e dell’innovazione, in ogni ambito oltre che in comunicazione, vive e lavora a Cattolica (Rimini): un altro suo grande amore è il mare.

 

 

 

 

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa